Archivio mensile:luglio 2015

Avastin contro Lucentis: ovvero, l’impatto clinico della sostenibilità delle terapie Giulio Formoso, Chiara Silvani, Francesco Nonino, et al.

Agli addetti ai lavori e forse non solo a loro è ben noto il dibattito su Avastin (bevacizumab, Roche) e Lucentis (ranibizumab, Novartis), venuto alla ribalta dei grandi media con una sentenza dell’Autorità Antitrust italiana e già ampiamente trattato da testate medico-scientifiche e da bollettini di informazione sui farmaci. Un breve riassunto è necessario per chi non sia al corrente di questa storia.

Del dibattito su bevacizumab e ranibizumab se ne è già parlato su Politiche del farmaco con due articoli di Antonio Clavenna: il primo ha aperto la questione, il secondo l’ha ripresa.

Leggi l’articolo completo su Informazioni sui Farmaci

Difficili decisioni sui farmaci essenziali nel 2015 Nicola Magrini, Jane Robertson, Gilles Forte, et al.

Quest’anno, il Comitato di esperti per la selezione e l’uso dei farmaci essenziali prenderà in esame la richiesta di includere nella lista farmaci costosi per la terapia di cancro, epatite C, tubercolosi resistente a politerapie, nuovi anticoagulanti orali. Richieste che cambiano la percezione dei farmaci essenziali e interrogano sulle possibilità che si offrono ai singoli paesi di affrontare problemi di costi quando si devono prendere decisioni a livello globale. Ricerca&Pratica pubblica la versione italiana dell’articolo di Nicola Magrini et al., pubblicato sul Bulletin World Health Organization, con il commento di Gianluigi Casadei.

Su nuovi farmaci, molto efficaci ma anche molto costosi, e su come conciliare innovazione e sostenibilità in sanità si sono espressi anche Giulio Formoso e Annamaria Marata in un recente articolo.

Leggi l’articolo completo su Ricerca&Pratica