Archivio mensile:agosto 2015

Conoscere il prezzo vero dei farmaci: un vantaggio per i cittadini europei Giuseppe Traversa

Spesso capita di trovarsi di fronte a scelte presentate come ovvie, che non richiedono alcuna giustificazione. Eppure, vale sempre la pena di chiedersi se non sia preferibile motivare le decisioni. Un esempio è il caso della definizione del prezzo dei farmaci rimborsati dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN): è giusto che sia considerato riservato?

 

Leggi l’articolo completo su Ricerca&Pratica

 

 

 

Un interrogativo provocatorio sul costo dei farmaci antitumorali Luigi Bozzini, Maria Font

Se lo stesso farmaco antitumorale è in grado di aggiungere mesi di vita a una donna con cancro al seno, ma solo un paio di settimane in caso di cancro polmonare, è accettabile che il costo dei due trattamenti sia uguale?

Siccome un medicinale agisce in modo differenziato a seconda delle indicazioni per le quali è impiegato, è corretto e giustificato seguire un modello in cui il suo prezzo sia variabile, vale a dire calcolato e fissato in rapporto all’efficacia dimostrata per le forme patologiche in cui è stato testato negli studi clinici. Nel caso dei farmaci oncologici, agganciare il costo della terapia alle diverse manifestazioni tumorali per cui è stato autorizzato può diventare un modello per affrontare ed esplicitare le differenze sostanziali di utilità ed efficacia.

Leggi l’articolo completo su InfoFarma

Finanza sociale per la ricerca Massimo Campedelli, Roberto Randazzo

La crisi sta rendendo sempre più evidenti e gravi le contraddizioni relative alla sostenibilità economica della ricerca indipendente in sanità. Con accentuazioni più o meno gravi, tutte le principali modalità di finanziamento ad oggi praticate ne sono interessate: quelle a bando, pubbliche o private; quelle su commessa, pure esse pubbliche o private; quelle donative. Tenendo conto delle caratteristiche e della natura dei veicoli finanziati, non si può negare che il settore della ricerca per la salute rappresenti un target importante per la sperimentazione di nuove forme di finanza sociale.

Leggi l’articolo completo su Ricerca&Pratica