Che cosa abbiamo imparato dalla ricerca clinica contro Ebola? Roberto Satolli

“La sperimentazione di possibili rimedi promettenti è possibile solo in corso di un’epidemia, ma le difficoltà in corso di un’epidemia di Ebola sono tali da rendere quasi impossibile una sperimentazione randomizzata e controllata”. Così Roberto Satolli in un primo contributo su Ebola già ripreso da Politiche del farmaco.

Ora che l’epidemia è agli sgoccioli – e lo studio clinico sull’amiodarone, farmaco antiaritmico che ha mostrato una forte attività contro il virus Ebola in cellule umane coltivate in vitro, non si realizzerà – vale la pena fare un bilancio di come sono andate le cose e degli insegnamenti che se ne possono ricavare, facendo tesoro anche di un’esperienza di prima mano sul campo.

Leggi l’articolo completo su Focus Farmacovigilanza

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.