Le dimissioni di Guido Rasi da Direttore dell’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) di Luigi Bozzini, Maria Font

il 13 novembre scorso è stata pubblicata una sentenza del Tribunale per la funzione pubblica dell’Unione Europea (UE) che ha dichiarato non valida la procedura con cui Guido Rasi è stato nominato Direttore esecutivo dell’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA). La nomina di Rasi alla carica di massima autorità europea in ambito regolatorio farmaceutico è stata impugnata da Emil Hristov, ex capo dell’agenzia del farmaco della Bulgaria, a parere del quale l’iter procedurale per la formazione della rosa di candidati all’incarico risultava viziato da conflitti di interesse. Per tale motivo, Hristov ha fatto istanza di procedimento per l’annullamento della nomina presso il Tribunale per la funziona pubblica dell’UE.

Leggi l’articolo completo su InfoFarma

Un pensiero su “Le dimissioni di Guido Rasi da Direttore dell’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) di Luigi Bozzini, Maria Font

  1. Raffaele Bernardini

    Indubbiamente l’Italia e la stessa AIFA non hanno fatto una “bella figura” nel caso di Guido Rasi, la cui nomina a direttore generale dell’EMA è stata annullata con gravi motivazioni.
    Peraltro Rasi, poiché ha un contratto non ancora scaduto, è rimasto all’EMA come consigliere. Da un punto di vista etico, Rasi se ne dovrebbe andare dall’EMA e tornarsene a casa. Non va dimenticato che Rasi è stato direttore generale di AIFA.
    Che ne dice la ministra della Salute, Lorenzin ?

    Rispondi

Commenta l'articolo