Farmaci oncologici: prima il beneficio clinico Gianluigi Casadei

Come valutare il beneficio clinico di un trattamento oncologico? La European Society for Medical Oncology ha proposto un algoritmo. È interessante osservare come il dibattito sul valore dei farmaci oncologici sia partito dagli stessi oncologi, nonostante il termine “valore” sia comunemente percepito con scetticismo dai medici, che lo considerano un sinonimo di riduzione dei costi. Certamente, gli oncologi si sono convinti che non è più possibile continuare ad accettare farmaci copia o con benefici marginali sproporzionati rispetto al loro prezzo e hanno capito che siamo prossimi a superare la soglia della “tolleranza sociale” sui costi sanitari..

Leggi l’articolo completo su Ricerca&Pratica

Commenta l'articolo