Inutili baruffe estive Antonio Addis, Marina Davoli

Il mondo del farmaco è sempre stato piuttosto litigioso. Chi si occupa a livello locale o nazionale delle diverse attività regolatorie sa quanto spesso il Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) venga tirato in ballo per dirimere questioni legate alle decisioni sull’accesso ai medicinali. Recentemente però alcuni fatti aprono un nuovo scenario che rischia di allargare in modo significativo il numero di contenziosi.

Leggi l’articolo completo su Ricerca&Pratica

Un pensiero su “Inutili baruffe estive Antonio Addis, Marina Davoli

  1. Michela

    Concordo in toto col pensiero degli Autori, e’ da più di 15 anni che in ogni regione vengono fatte valutazioni in termini di efficacia comparativa da parte di commissioni tecnico scientifiche composte da esperti accademici, clinici farmacologi farmacisti e farmcoeconomisti, per il corretto place in therapy dei farmaci ammessi alla rimborsabilità da parte dell’autorità centrale, a seconda delle necessità e dell’offerta presente in ciascun circuito locale…pare una mossa insensata e a dir poco anacronistica il ricorso al tribunale amministrativo sulla base di questi sterili presupposti e getta discredito su tutto il lavoro svolto sin’ora dai vari working group regionali che hanno contribuito a implementare metodologie EBM e logiche Hta, facendo crescere nel contempo il senso di responsabilità e di appropriatezza negli atti medici

    Rispondi

Commenta l'articolo