Perché l’ipotesi di un unico CE nazionale non è plausibile Carlo Pasetti

Luca Pani, Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco, sul Sole 24 ore del 26 luglio scorso, ha tracciato una dettagliata analisi delle implicazioni che l’emanazione del regolamento europeo (536/2014) potrà avere sulla rete dei Comitati etici in Italia e, prospettando l’istituzione di un unico Comitato etico nazionale, centralizzato e ben funzionante, giunge alla conclusione che solo in questo modo l’Italia potrebbe rientrare nei grandi trial clinici internazionali. E i numeri dell’Osservatorio Nazionale sulla Sperimentazione Clinica dei Medicinali sembrano dargli ragione. Nonostante il punto di vista sia autorevole e documentato, tuttavia presta il fianco ad alcune critiche e necessita di alcune puntualizzazioni che non si ritengono trascurabili.

A partire da un primo contributo di Luca Pani sui Comitati etici, si è sviluppato intorno al tema – sul Sole 24 ore – un intenso e vivace dibattito attraverso la pubblicazione di diversi interventi.

Leggi l’articolo completo su RICERC@ – Rete Italiana Comitati Etici, Ricercatori e Cittadini

Commenta l'articolo