Archivi tag: Caso Avastin-Lucentis

Avastin contro Lucentis: ovvero, l’impatto clinico della sostenibilità delle terapie Giulio Formoso, Chiara Silvani, Francesco Nonino, et al.

Agli addetti ai lavori e forse non solo a loro è ben noto il dibattito su Avastin (bevacizumab, Roche) e Lucentis (ranibizumab, Novartis), venuto alla ribalta dei grandi media con una sentenza dell’Autorità Antitrust italiana e già ampiamente trattato da testate medico-scientifiche e da bollettini di informazione sui farmaci. Un breve riassunto è necessario per chi non sia al corrente di questa storia.

Del dibattito su bevacizumab e ranibizumab se ne è già parlato su Politiche del farmaco con due articoli di Antonio Clavenna: il primo ha aperto la questione, il secondo l’ha ripresa.

Leggi l’articolo completo su Informazioni sui Farmaci

Attività regolatoria e uso off-label dei farmaci di Giuseppe Traversa

L’uso off-label di un farmaco si riferisce all’impiego per una indicazione, o via di somministrazione o posologia non approvati dalle agenzie regolatore. Nel tempo, le critiche verso questa modalità di impiego sono arrivate da fronti opposti. Per molti anni, l’uso off-label è stato associato a una pratica delle aziende farmaceutiche tesa a estendere il trattamento anche in condizioni cliniche per le quali non erano presenti adeguate dimostrazioni di efficacia. Così facendo, le imprese potevano aumentare il fatturato, ma medici e pazienti si trovavano a utilizzare un farmaco senza sapere se l’uso al di fuori delle indicazioni approvate mantenesse un profilo di beneficio-rischio favorevole.

Leggi l’articolo completo su Ricerca&Pratica