Archivi tag: Spesa farmaceutica

Innovazione e accesso ai farmaci: si può fare meglio? Alcune proposte a livello internazionale Giulio Formoso

Il recente rapporto OSMED sull’uso dei farmaci in Italia certifica l’atteso aumento della spesa farmaceutica nel 2016 – complessivamente dell’1,6% rispetto all’anno precedente. Come suggeriscono le statistiche, questo fenomeno riguarda quasi tutti i Paesi OCSE ed è di lungo periodo. La disponibilità di farmaci di nuova registrazione – alcuni dei quali innovativi – è spesso associata a un progressivo aumento del costo medio delle terapie e rappresenta uno degli elementi che spiega l’aumento della spesa. A questo si aggiunge naturalmente il ruolo che gioca l’invecchiamento della popolazione, favorito anche dalla disponibilità di terapie efficaci usate in acuto e, soprattutto, cronicamente per molti anni.

Leggi l’articolo completo su Informazioni sui Farmaci

Prezzo dei farmaci: la parola a Silvio Garattini

Silvio Garattini, Direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, è intervenuto il 22 febbraio scorso in Commissione Affari sociali della Camera dei Deputati per un’audizione informale nell’ambito della discussione circa la trasparenza degli accordi stipulati dall’AIFA con le case farmaceutiche sull’epatite C.

È del 29 febbraio, inoltre, l’intervento di Garattini al Mario Negri con una presentazione su “La spesa farmaceutica in Italia”.

Leggi il testo dell’audizione su Ricerca&Pratica

Farmaci: si può cambiare il sistema brevettuale? Silvio Garattini

La difficoltà ad acquisire da parte del Servizio sanitario nazionale farmaci di grande utilità, a causa dei prezzi elevati, ripropone il problema della valutazione dell’attuale sistema brevettuale.
Il brevetto viene considerato necessario, perché rappresenta un forte incentivo all’innovazione, in quanto garantisce il monopolio dello sfruttamento di un determinato prodotto per un definito numero di anni. Per contro, il brevetto non permette il tempestivo e libero scambio
di informazioni e prodotti, limitando la collaborazione e il progresso in campo scientifico.

Leggi l’articolo completo su Sole 24 Ore Sanità (PDF: 130 Kb)